MENU

Esegui ricerca
IT | EN | ES | RU

Bando Qualità dell’aria

Contributi alle imprese per l’adozione di soluzioni innovative per il miglioramento della qualità dell’aria.

La Camera di commercio di Milano, Monza Brianza e Lodi e il Comune di Milano promuovono un bando - dedicato alle micro, piccole e medie imprese delle provincie di Milano, Monza Brianza e Lodi attive in qualsiasi settore - per incentivare l’adozione e lo sviluppo di soluzioni innovative finalizzate al miglioramento della qualità dell’aria.

I contributi sono destinati a progetti per:

  • agevolare l’adozione di soluzioni in grado di controllare, ridurre o assorbire le emissioni inquinanti nell’aria (Misura 1)
  • sostenere lo sviluppo e l’offerta sul mercato di soluzioni per il controllo, la riduzione o l’assorbimento degli inquinanti emessi o presenti nell’aria (Misura 2).

Le risorse a disposizione delle imprese ammontano a € 400.000 e sono ripartite:

  • € 100.000 destinati alla Misura 1 per le Micro Imprese
  • € 100.000 destinati alla Misura 1 per le Piccole e Medie Imprese
  • € 200.000 destinati alla Misura 2.

Misura 1

Sono ammesse a partecipare a questa misura le micro, piccole e medie imprese operanti in qualsiasi settore, che presentino progetti per l’adozione di prodotti, modelli di business e servizi innovativi finalizzati al controllo, la riduzione o l’assorbimento delle emissioni inquinanti oltre i limiti di legge, all’interno e all’esterno della sede dell’impresa.

Tra gli Ambiti di applicazione, il numero 2 Energia ed edifici prevede, alla lettera c) “Sistemi di depurazione delle emissioni atmosferiche, ad es. filtri anti-particolato con caratteristiche superiori rispetto a quanto previsto per legge, e in generale tecnologie e materiali per l’assorbimento o lo smaltimento di sostanze inquinanti immesse nell’aria, o presenti all’interno degli spazi aziendali”.

Sono ammissibili le spese che non sono state ammesse a contributo di altri bandi e che sono finalizzate all’acquisto, a titolo esemplificativo, di beni strumentali alla realizzazione del progetto, tra cui investimenti in attrezzature tecnologiche.

Tutte le spese devono essere sostenute a partire dal 27 maggio 2019, data di approvazione del presente bando, fino al 1 giugno 2020.

Il contributo verrà erogato a fondo perduto e in un’unica soluzione a conclusione del progetto sulla base delle spese effettivamente sostenute.

L’ozono e il trattamento corona

I trattamenti corona destinati all’estrusione di film in bolla e cast e al converting (linee di stampa, rotocalco e flessografica, accoppiamento ecc.) producono emissioni di ozono. L’ozono è una molecola inquinante che non si dissolve nell’aria, va ad incrementare il livello di smog fotochimico e può nuocere alla salute dell’uomo.

L’abbattimento dell’ozono rappresenta quindi una sfida importante per tutte le aziende che utilizzano stazioni di trattamento corona. Una normativa europea (CEE 92/72), recepita dall’Italia (DPR 203/88), prevede la riduzione delle emissioni di questo gas.

OZO-NO!

Ferrarini & Benelli ha progettato e realizzato l’innovativo Ozo-no! abbattitore catalitico multistadio a temperatura ambiente che contiene le emissioni al di sotto delle soglie fissate dalla legge. Essendo basato su un metodo a freddo, non consuma energia e non si esaurisce perché il catalizzatore si rigenera con il passaggio dell’aria e non si consuma.

Come ridurre l’impatto del trattamento corona sull’ambiente?
Come ridurre l’impatto del trattamento corona sull’ambiente?

Il nostro sistema di abbattimento delle emissioni di ozono può essere applicato a qualsiasi impianto di trattamento corona. Equipaggiato con catalizzatore a freddo per ridurre i consumi di energia.

 

Scopri di più
Ozo-no!
Ozo-no!

L’abbattitore Ozo-no! consente alle aziende che utilizzano il trattamento corona di rimanere al di sotto dei limiti imposti dalla legge. Il servizio di rigenerazione del catalizzatore permette notevoli vantaggi.

Scopri di più